Christus triumphans Maestro Guglielmo Sarzana, cattedrale di Santa Maria Assunta

Lancez-Vous. C'est gratuit
ou s'inscrire avec votre adresse e-mail
Christus triumphans Maestro Guglielmo Sarzana, cattedrale di Santa Maria Assunta par Mind Map: Christus triumphans Maestro Guglielmo Sarzana, cattedrale di Santa Maria Assunta

1. Gesù è rappresentato con gli occhi spalancati, la testa sollevata e il volto inespressivo. La sua figura è eretta, quasi completamente verticale

2. Simboleggia il trionfo di Cristo sulla morte

3. Cristo è rappresentato con la testa reclinata sulla spalla destra e il corpo lievemente inarcato. Il volto e la posizione del corpo esprimono le sofferenze fisiche.

4. ANALOGIE

5. Il Cristo è raffigurato nudo, con un tessuto annodato in vita (perizòma), e non più il colòbio

6. Dipinte direttamente sulla tavola di legno ma su una pergamena incollata a sua volta sulla tavola

7. Riportano accenni allo stile bizantino

8. Seguono fedelmente la medesima struttura, composta dal tabellone, gli scomparti, i terminali il piedicroce e la cimasa

8.1. Tabellone: parte verticale della croce, sulla quale poggia il Cristo

8.2. Scomparti: due allargamenti laterali del tabellone

8.3. Terminali: due allargamenti laterali dei bracci orizzontali della croce

8.4. Piedicroce: allargamento nell'estremo inferiore

8.5. Cimasa: allargamento nell'estremo superiore

9. DIFFERENZE

10. Christus patiens anonimo bizantino, museo nazionale di San Matteo, Pisa

11. Realizzata nel 1138

12. Il Cristo è dipinto su una tela di lino appoggiata su una tavola di castagno

13. Il corpo del crocifisso che sembra sottrarsi alle leggi di gravità e gli arti rilassati conferiscono alla figura un senso di irrealtà

14. Risale alla fine del XII secolo

15. Gesù è dipinto su una pergamena incollata a sua volta sulla tavola

16. Il corpo flesso di Gesù, sofferente, assume pose più realistiche

17. Simboleggia il cedimento di un corpo che si abbandona alla morte e l'umanità di Gesù che soffre di fronte al dolore

18. Sfondo oro che rappresenta la luce, simbolo di Dio